Monza: sgomberata casa Aler occupata da famiglia egiziana con 4 figli minorenni
Un letto della casa occupata

Monza: sgomberata casa Aler occupata da famiglia egiziana con 4 figli minorenni

Gli agenti della polizia locale di Monza hanno provveduto martedì 12 settembre a sgomberare un appartamento di una palazzina Aler della città occupato da qualche giorno abusivamente da una famiglia egiziana con quattro figli minorenni dei quali uno nato da meno di un mese.

Gli agenti della polizia locale di Monza hanno provveduto martedì 12 settembre a sgomberare un appartamento di una palazzina Aler della città occupato da qualche giorno abusivamente da una famiglia egiziana con quattro figli minorenni, uno nato da meno di un mese.

In casa, quando sono arrivati, i vigili hanno trovato soltanto uno dei quattro figli minorenni. Dei genitori, entrambi egiziani, di 39 e 33 anni, non c’era invece traccia. Ma sono stati rintracciati poco dopo insieme agli altri tre figli, oltre al neonato, di età compresa tra i 6 e i 12 anni. L’appartamento era stato attrezzato in maniera sommaria con un cucinino con una bombola a gas e qualche letto ma era in condizioni igieniche precarie e con fili elettrici scoperti.

Secondo quanto ricostruito,l’egiziano, saputo che l’appartamento era vuoto e in attesa di assegnazione, ha scassinato la serratura e l’ha occupato abusivamente e per questo è stato denunciato. Tuttavia, per effetto della Legge Minniti, alla famiglia, attraverso i servizi sociali del Comune, è stata offerta una soluzione alternativa temporanea.

Gli agenti sono intervenuti inoltre alla Boscherona dove hanno sgomberato due camper occupati da 4 adulti e altrettanti minorenni di etnia rom, tutti identificati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare