Monza: la serata con una sconosciuta diventa un incubo, aggredito e rapinato
Pattuglie della polizia di stato

Monza: la serata con una sconosciuta diventa un incubo, aggredito e rapinato

Vittima un 43enne che ha detto di aver conosciuto una ragazza italiana in centro: la stessa che l’ha poi invitato a fare una passeggiata in via Pacinotti dove, ad attenderli, c’erano tre stranieri che l’hanno preso a calci e pugni e rapinato.

Gli investigatori del commissariato di Monza ritengono che tutto fosse combinato: l’appuntamento in centro città, qualche birra, due chiacchiere e poi la passeggiata lungo in Villoresi, dove è avvenuto l’agguato. Quello che ha visto suo malgrado protagonista un 43enne, giovedì notte. aggredito e rapinato a calci e pugni e finito per questo al Policlinico.

Tutto ha inizio in serata, giovedì: l’uomo, che ha riportato contusioni alla schiena e alle gambe, ha raccontato agli agenti di aver trascorso la serata con una ragazza italiana conosciuta in centro. È stata lei, a un certo punto, passata mezzanotte, a invitarlo a fare una passeggiata in via Pacinotti, nei pressi del canale. Proprio dove la coppia è stata avvicinata da tre sconosciuti, stranieri, forse magrebini.

Il 43enne non ha quasi fatto in tempo ad accorgersi della ragazza che gli sfilava il cellulare dal borsello e si dava alla fuga visto che, nell’intento di inseguirla, è stato bloccato dai tre stranieri che l’hanno preso a calci e pugni e gli hanno strappato il borsello (che conteneva qualche effetto personale il bancomat) prima di dileguarsi a loro volta.

L’uomo è stato soccorso e trasportato all’ospedale. Non è grave. Sull’accaduto indaga la polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA