Monza: il parco e la Villa diventano digitali con la nuova app
Una panoramica aerea della Villa reale

Monza: il parco e la Villa diventano digitali con la nuova app

Una guida digitale per scoprire e percorrere il parco di Monza e la Villa e conoscerne i segreti: ecco la nuova app per dispositivi mobile.

«Siamo alla Reggia 2.0». Lorenzo Lamperti, direttore del Consorzio Villa reale e parco di Monza, definisce così la nuova app tutta dedicata alla scoperta del parco e della Villa.
«Una tecnologia innovativa – assicurano dal Consorzio – che rivoluzionerà l’esperienza dei visitatori, accompagnandoli alla scoperta del parco, dei giardini, della Villa e delle meraviglie custodite in un complesso tra i più importanti della Lombardia».

L’applicazione è già disponibile su App store e Google Play store e scaricabile gratuitamente. Un progetto realizzato con il contributo del bando InnovaCultura, finanziato da Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Camera di commercio e gestito da Unioncamere Lombardia, e costato 50.000 euro.

All’utente sono proposti sei percorsi interattivi predefiniti, per scoprire passo dopo passo anche gli angoli meno conosciuti del parco, oltre ai siti di maggiore interesse. Ma non solo. È presente una sezione dedicata agli approfondimenti, il social wall collegato ai principali social network (da Facebook a Twitter, da Instagram e You tube) e una pagina con gli eventi in programma che si aggiorna automaticamente ogni volta che l’applicazione viene aperta.

«Sono 264 i punti di interesse descritti all’interno di questa applicazione – spiega Corrado Beretta, del Consorzio Villa reale – per un totale di 35 chilometri di percorsi mappati e raccontati nel dettaglio».

Una schermata dell’app

Una schermata dell’app

Ogni itinerario, infatti, è corredato non solo di una parte descrittiva ma anche di una scheda tecnica che riporta la lunghezza e la durata del percorso stesso e se è adatto o mano ai più piccoli, ai visitatori disabili o a chi cammina in compagnia di un animale. Dei 35 chilometri descritti 2,7 riguardano l’itinerario dedicato al Bosco bello, 6,3 si trovano nella sezione chiamata “Due passi nella storia”, oltre 10 chilometri si snodano lungo il percorso botanico e poi ancora 6 chilometri sono di sentieri studiati per i bambini, quasi 3 all’interno dei giardini reali e 6,8 chilometri lungo il fiume Lambro.

L’applicazione, pensata per smatphone e tablet, si basa sulla tecnologia della geolocalizzazione. In ogni momento, infatti, è possibile avere sotto mano la propria posizione all’interno del perimetro del parco e della reggia, con l’indicazione dei principali punti di interesse e di ristoro nelle vicinanze.

«Questa nuova app è un ulteriore strumento che viene messo a disposizione dei visitatori, per conoscere ancora di più le bellezze del nostro ricco patrimonio davvero a disposizione di tutti – ha commentato Roberto Scanagatti, presidente del Consorzio Villa reale – Siamo inoltre orgogliosi che questa innovazione, tra le prime di questo tipo utilizzate in Italia in luoghi di interesse artistico e culturale, sia stata sperimentata e applicata proprio per la Villa reale e il parco di Monza».

La app sarà pubblicizzata in particolare durante il fine settimana, in occasione del Liga Rock Park.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare