Monza: gli rifiuta una sigaretta, coltello alla gola e si fa consegnare il pacchetto
In azione il rapinatore di sigarette

Monza: gli rifiuta una sigaretta, coltello alla gola e si fa consegnare il pacchetto

Doveva essere in astinenza davvero da tanto tempo il rapinatore straniero che, lunedì sera attorno alle 21, pur di poter accendere una sigaretta, non ha esitato a estrarre un coltello e puntarlo alla gola di un 24enne monzese per farsi consegnare un pacchetto.

Doveva essere in astinenza da fumo davvero da tanto tempo il rapinatore straniero che, lunedì sera attorno alle 21, pur di poter accendere una “bionda”, non ha esitato a estrarre un coltello e puntarlo alla gola di un 24enne monzese per farsi consegnare un pacchetto di sigarette. Al portafogli con i soldi della vittima neppure ha fatto caso. E nemmeno al suo smartphone. All’uomo, uno straniero, forse africano, dell’apparente età di 45 anni, interessavano solo le sigarette.

LEGGI Rapinatore armato di pistola all’edicola di Monza: via con l’incasso e biglietti del bus

Ha visto il passante che fumava, in via Casati, gli si è avvicinato e gli ha chiesto una sigaretta. Al diniego del monzese non ci ha visto più. Ha estratto da una tasca del giubbotto un coltello e gliel’ha puntato alla gola. E l’ha minacciato: «Dammi subito il pacchetto» ha detto. E al 24enne non è rimasto altro da fare che ubbidire. Appena il rapinatore (con un giubbotto scuro e un cappellino di lana in testa) si è allontanato ha chiamato il 112. In pochi minuti in via Casati è arrivata una volante del commissariato di viale Romagna. Gli agenti hanno raccolto la testimonianza della vittima e avviato le ricerche per risalire al rapinatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare