Monza e Brianza nella classifica Eduscopio: le migliori scuole superiori con “Fondazione Agnelli”
Scuola classe (Foto by Menegazzo Sandro)

Monza e Brianza nella classifica Eduscopio: le migliori scuole superiori con “Fondazione Agnelli”

GUARDA La classifica - Quale scuola prepara meglio agli studi universitari e per l’inserimento lavorativo? La classifica è della Fondazione Agnelli online con la nuova edizione di Eduscopio.it.Qui le scuole della Brianza.

Quale scuola prepara meglio agli studi universitari e per l’inserimento lavorativo? La classifica è della Fondazione Agnelli online con la nuova edizione di Eduscopio.it. Un portale per aiutare studenti e famiglie nell’orientamento agli studi. Queste le scuole migliori in Brianza in un raggio di 20 km da Monza, che quindi raggiunge anche le province di Milano, Lecco, Varese.

GUARDA La classifica: Monza e Brianza su Eduscopio.it

Don Gnocchi di Carate Brianza avanti a tutti tra i licei Scientifici (era terzo nel 2016) e Classici (conferma).

Tra gli scientifici sul podio il Volta di Milano e il Frisi di Monza (primo nel 2016). Sesto il Marie Curie di Meda, ottavo il Majorana di Desio, decimo il Banfi di Vimercate davanti all’Enriques di Lissone. Tra le scuole a indirizzo classico terzo il Curie di Meda (era settimo), quinto lo Zucchi di Monza, nono il Majorana di Desio, decimo il Banfi di Vimercate.

Scienze umane (ex socio-psicopedagogico): in testa l’istituto Greppi di Monticello Brianza davanti al Legnani di Saronno e al Parini di Seregno. Podio confermato come nel 2016. Decimo il Porta di Monza (era undicesimo).

Linguistico: il Gandhi di Besana in Brianza balza in terza posizione alle spalle di Legnani di Saronno e Greppi di Monticello Brianza (che si conferma). Davanti al Parini di Seregno (quarto). Sesto il Collegio Bianconi di Monza, nono il Gadda di Paderno Dugnano, decimo il Porta di Monza.

Tra le scuole a indirizzo artistico il Preziosissimo Sangue di Monza precede ancora il Modigliani di Giussano. Quarto il liceo Valentini di Monza (era sesto), settimo il Meroni di Lissone, undicesimo il Majorana di Cesano Maderno.

Tra le Scuole a indirizzo tecnico – settore Tecnologico spicca il Viganò di Merate. La Brianza è rappresentata dall’Istituto Levi di Seregno quinto, l’Europa Unita di Lissone sesta, il Vanoni e l’Einstein di Vimercate settimo e nono.

Nel settore Economico l’Iris Versari di Cesano Maderno è secondo davanti al Gandhi di Besana terzo. Entrambi alle spalle del Viganò di Merate. Quinto il Gadda di Paderno Dugnano, poi il Mapelli e il Mosé Bianchi di Monza (6° e 7°), l’Europa Unita di Lissone (8°) e il Bassi di Seregno (11°).

Nella nuova classifica delle Scuole professionali settore Servizi primo il Collegio Ballerini di Seregno, quinto il don Gnocchi di Carate Brianza, ottavo il Milani di Meda davanti all’Olivetti di Monza.

Nel settore Industria e artigianato spicca il Floriani di Vimercate davanti al Settembrini di Milano. Terzo e quarto il Meroni di Lissone e l’Iis Enzo Ferrari di Monza.

«Eduscopio.it è diventato in questi quattro anni un riferimento per le famiglie, come dimostrano i circa 800mila utenti unici che hanno a oggi visitato il portale, con un incremento medio annuo del 17%, e i 3,5 milioni di pagine consultate. eduscopio.it è utile perché consente di comparare la qualità delle scuole dell’indirizzo di studio che interessa allo studente nell’area dove risiede. Ha successo perché le informazioni che contiene sono frutto di analisi accurate a partire da grandi banche dati, perciò oggettive e affidabili: aiuta chi non si accontenta del “passa parola” e, in modo particolare, quelle famiglie che non possono contare su reti sociali e culturali forti. In questo senso, è anche uno strumento democratico», ha sottolineato nella presentazione Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli.

Per la nuova edizione di Eduscopio.it, Gianfranco De Simone e Martino Bernardi - i ricercatori responsabili del progetto - hanno analizzato gli esiti universitari e lavorativi di circa 1.100.000 studenti che si sono diplomati in oltre 6.000 scuole italiane negli anni scolastici 2011/12, 2012/13 e 2013/14.

Tra le novità della nuova edizione: eduscopio.it ha raggiunto una copertura nazionale anche per gli esiti lavorativi dei diplomati. Sono classificate le scuole ad indirizzo tecnico e professionale di tutte le regioni italiane (erano 7 nel 2016), con l’eccezione delle province autonome di Aosta e Bolzano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA