Monza: abusi sessuali alle stagiste,   la Regione vuole costituirsi parte civile
Ragazzine abusate nell’alternanza scuola-lavoro: la Regione vuole costituirsi parte civile

Monza: abusi sessuali alle stagiste,

la Regione vuole costituirsi parte civile

La Regione è intenzionata a chiedere la costituzione di parte civile nel caso delle ragazzine impegnate nell’alternanza scuola-lavoro che avrebbero subito abusi sessuali da un uomo di 54 anni

La Regione Lombardia vuole costituirsi parte civile nel caso degli abusi sessuali subiti da quattro ragazze nel corso di stage per l’alternanza scuola-lavoro.

«Apprendiamo oggi con sconcerto le notizie che avrebbero coinvolto nostre studentesse in attività di apprendistato e di stage professionalizzanti .-dice Valentina Aprea, assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione- Se dovessero essere confermate, noi annunciamo la volontà di costituirci parte civile di fronte a reati che rappresentano un grave pregiudizio per la Regione sia come istituzione che come comunità»

In merito alla drammatica vicenda è stato arrestato un uomo di 54 anni accusato di violenza sessuale nei confronti di quattro ragazze fra i 15 e i 17 anni che frequentano una scuola per estetiste ed erano impegnate nell’alternanza scuola-lavoro. Le indagini sono state condotte dalla Polizia di Monza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare