Maxi sequestro di droga per il mercato di Monza e Brianza: spuntano armi e 10mila euro
Droga sequestrata da Gdf Gorgonzola e polizia Monza (Foto by Redazione online)

Maxi sequestro di droga per il mercato di Monza e Brianza: spuntano armi e 10mila euro

Quasi centotrenta chili di droga nascosti in tre box a Milano, in zona Niguarda: se fossero stati immessi sul mercato, avrebbero fruttato un milione e mezzo di euro sulle piazze di spaccio monzesi e brianzole. Due persone arrestate dopo un anno e mezzo di indagini.

Quasi centotrenta chili di droga nascosti in tre box a Milano, in zona Niguarda: se fossero stati immessi sul mercato, avrebbero fruttato un milione e mezzo di euro sulle piazze di spaccio monzesi e brianzole.

Ma marijuana, cocaina e hashish non sono riuscite ad arrivare nelle mani degli spacciatori: gli stupefacenti, infatti, sono state sequestrate due settimane fa dagli agenti della Guardia di Finanza di Gorgonzola, che hanno condotto questa importante operazione in collaborazione con i poliziotti della Squadra Investigativa della Polizia di Stato di Monza.

A finire in manette è stata una coppia di spacciatori albanesi, un uomo e una donna, che il commissariato di viale Romagna teneva d’occhio da almeno un anno e mezzo.

Droga sequestrata da Gdf Gorgonzola e polizia Monza

Droga sequestrata da Gdf Gorgonzola e polizia Monza
(Foto by Redazione online)

Dal fascicolo aperto su di loro, infatti, è emerso che da Lissone, dove avevano abitato in passato, i due si erano trasferiti da qualche tempo nel capoluogo lombardo, senza mai smettere di rifornire il mercato brianzolo del narcotraffico, tanto che nella città del mobile i due spacciavano al dettaglio. E a Lissone continuavano a fare affari, anche dopo il trasferimento a Milano. Così come continuavano a farne nel capoluogo brianteo, smerciando la droga a diversi pusher, sia a Monza sia nel resto della Brianza. A Milano, invece, i due avevano preso in affitto un appartamento e ben tre autorimesse.

Poi, il blitz, che ha portato al sequestro di 122 chili di marijuana, quattro chili di cocaina e 132 grammi di hashish. Ma non solo, perché nel corso delle perquisizioni le forze dell’ordine hanno rinvenuto anche un’arma da fuoco: una pistola con 46 proiettili calibro 9x21 che, dopo accertamenti, è risultata rubata. E, ancora, sono state ritrovate apparecchiature informatiche e oltre diecimila euro in contanti. Le Fiamme Gialle hanno infine sequestrato anche tre auto, che la coppia utilizzava per smerciare la droga. I due giovani sono stati arrestati in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione abusiva di armi.

È l’ennesimo colpo contro il traffico di stupefacenti in Brianza. Solo pochi giorni fa erano stati i carabinieri a metterne a segno un altro: venerdì i militari hanno trovato un furgone a Bernareggio con mezzo quintale di marijuana. Il valore si aggira attorno al mezzo milione di euro. Forse una partita oggetto di trattative tra spacciatori all’ingrosso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA