Maltempo nel Vimercatese: zucche e mais ko,   il bilancio dei danni all’agricoltura
Coldiretti danni maltempo 14 luglio (Foto by Redazione online)

Maltempo nel Vimercatese: zucche e mais ko, il bilancio dei danni all’agricoltura

LEGGI La cronaca - Il bilancio della Coldiretti dopo la violenta ondata di maltempo della notte tra giovedì 13 e venerdì 14 luglio è pesante: zucche crivellate dalla grandine,60% del mais falciato, danni alle coltivazioni di pomodori, melanzane e peperoni.

Parlano di zucche crivellate dalla grandine, di campi di pomodoro distrutti, del 60% del mais devastato, di peperoni e melanzane danneggiati. È il bilancio provvisorio della Coldiretti regionale Milano, Lodi, Monza Brianza dopo l’ondata di maltempo di giovedì notte. Villasanta, Arcore, Vimercate e Concorezzo sono state colpite da grandine e vento, l’area tra Aicurzio e Ornago da una violenta tempesta di pioggia e vento.

LEGGI Maltempo, bufera e vento forte sul Vimercatese: alberi sradicati ad Arcore e Villasanta - FOTO

Coldiretti danni maltempo 14 luglio

Coldiretti danni maltempo 14 luglio
(Foto by Redazione online)

«Dieci minuti di grandine e le mie zucche si sono come disintegrate – racconta Giuliano Fumagalli di Oreno di Vimercate – la produzione è completamente azzerata. Sul pomodoro posso stimare un 50% di danni, mentre sulle melanzane la perdita è pari a circa 20 giorni di produzione. La grandine non mi ha risparmiato nemmeno i peperoni».

Sempre fra Vimercate e Monza, Cesare Biffi, coltivatore di cereali, si è trovato i campi devastati con almeno il 60% del mais falciato con le piante senza più una foglia. «E le pannocchie sono così rovinate che non potranno più essere destinate nemmeno all’alimentazione degli animali. Anche la soia è stata colpita, ma qui forse qualcosa si recupera, staremo a vedere», commenta.

Nell’ultimo decennio, secondo la Coldiretti, la conta dei danni ha superato i 14 miliardi di euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare