L’Anpi contro il comandante vestito da SS: «Sindaco e giunta prendano provvedimenti»

L’Anpi contro il comandante vestito da SS: «Sindaco e giunta prendano provvedimenti»

L’Anpi di Biassono chiede a sindaco e giunta di prendere provvedimenti contro il comandante della polizia locale che ha postato una sua foto con la divisa da SS nazista.

Anche l’Anpi di Biassono prende posizione contro il comandante della polizia locale vestito da nazista. Giorgio Piacentini ha pubblicato su facebook una sua foto con la divisa da SS come immagine del profilo e il fatto non è passato inosservato: in poche ore ha fatto il giro d’Italia, così come il comando era passato alle cronache nazionali per i vigili ballerini in mutande, due anni fa.

LEGGI il comandante vestito da SS

La condanna dell’Anpi di Biassono include anche la richiesta «al sindaco e alla giunta di intervenire tempestivamente a sanzionare iniziative che si pongono in aperto contrasto con i principi sanciti dalla Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza e con il disposto delle leggi Scelba e Mancino». Tutto succede, ricordano i rappresentanti dell’Associazione nazionale partigiani, alla vigilia della commemorazione dell’eccidio di Valaperta, dove i fascisti uccisero anche il partigiano biassonese Mario Villa.

LEGGI i vigili ballerini in mutande

«Biassono non può tollerare che la Memoria di chi ha sacrificato la propria vita per la libertà di tutti noi venga offesa in questo squallido modo - scrive ancora Anpi - Né che chi riveste l’incarico pubblico di Comandante della Polizia Locale oltraggi la divisa posando in uniforme di ufficiale delle SS. La Sezione A.N.P.I. di Biassono, d’intesa con la Federazione Provinciale, chiede ai gruppi politici rappresentati in Consiglio Comunale di intraprendere, per quanto di loro competenza, le iniziative istituzionali che riterranno opportune».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare