Il Laghetto di Giussano “bolle” per il caldo, morti 400 pesci rimasti senza ossigeno
I peschi morti al Laghetto di Giussano

Il Laghetto di Giussano “bolle” per il caldo, morti 400 pesci rimasti senza ossigeno

È successo ancora: decine di pesci a pancia in su al lLghetto di Giussano . Sono stati ritrovati domenica mattina, 6 agosto. All’origine del decesso probabilmente il caldo dei giorni scorsi, che ha portato la temperatura dell acqua a raggiungere i 31 gradi la sera.

È successo ancora: decine di pesci a pancia in su al lLghetto di Giussano . Sono stati ritrovati domenica mattina, 6 agosto. All’origine del decesso probabilmente il caldo dei giorni scorsi, che ha portato la temperatura dell acqua a raggiungere i 31 gradi la sera. L’eccezionale ondata di caldo ha causato così la morte di almeno 400 pesci, pari a 100kg.

La moria improvvisa ha richiamato l’attenzione di alcuni pescatori che si trovavano al laghetto e che immediatamente hanno allertato la Polizia locale. Il Comune ha chiesto l’intervento dell’Arpa e dell’azienda sanitaria. Il Comune attende gli esiti delle analisi. Anche qualche anno fa, sempre il troppo caldo e la scarsa ossigenazione dell’acqua, avevano portato al decesso di molti pesci. Il Comune ha emanato un’ ordinanza per il divieto di pesca nel Laghetto.

Nella giornata di lunedì 7 la protezione civile è intervenuta sul posto con delle pompe per ”far girare” l’acqua: questo per permettere la ri-ossigenzazione del laghetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare