Esselunga, la storica segretaria di Caprotti lascia l’azienda (con 75 milioni di euro)
Germana Chiodi, la storica segretaria di Bernardo Caprotti

Esselunga, la storica segretaria di Caprotti lascia l’azienda (con 75 milioni di euro)

La storica segretaria di Bernardo Caprotti, Germana Chiodi, che ha ereditato la metà dei risparmi del fondatore di Esselunga (75 milioni), lascia il gruppo. Lo si apprende da fonti vicine alla società. La donna, oggi 69enne, in pensione dal 2008, era presente ancora in azienda come consulente.

Era tra le figure più vicine a Bernardo Caprotti, segretaria ma soprattutto custode di tutte le vicende, private e aziendali, del fondatore di Esselunga. Germana Chiodi ha deciso di lasciare il gruppo. La notizia è giunta in giornata, a sorpresa. Sessantanove anni, dopo la morte di Caprotti – che l’ha designata erede di una fortuna da 75 milioni di euro – ha ricoperto il ruolo di consulente in seno al gruppo dopo una vita spesa all’interno dell’azienda stessa.

Come si diceva, a lei il compito di essere la memoria vivente delle fortune di una delle catene di supermercati più importanti d’Italia, nata negli anni Cinquanta con la Supermarkets Italiani (fra i soci Nelson Rockfeller) e diffusasi poi su gran parte del territorio nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare