Erano in quattordici in un’auto: fermati dalla polizia locale a Monza
Gli agenti hanno organizzato un mini van per trasportare i fermati in Questura a Milano

Erano in quattordici in un’auto: fermati dalla polizia locale a Monza

L’auto, intercettata in via Aquileia, viaggiava decisamente piano. Sarà che a bordo, oltre al conducente, c’erano tredici passeggeri tra i quali quattro minorenni. Grande stupore per gli agenti della polizia locale quando domenica notte hanno fermato una Opel Zafira.

L’auto, intercettata in via Aquileia, viaggiava decisamente piano. Sarà che a bordo, oltre al conducente, c’erano tredici passeggeri tra i quali quattro minorenni. Grande stupore per gli agenti della polizia locale quando domenica notte, poco prima delle 2, in via Aquileia hanno fermato una Opel Zafira e hanno visto uscire dall’abitacolo, alla spicciolata, ben 14 persone. Sarà stata anche una capiente monovolume ma trasportava almeno il doppio delle persone consentite dalla omologazione.

Si trattava di cittadini stranieri, tutti della Costa d’Avorio, tre dei quali, oltre al conducente, i soli ad essere in possesso di un permesso di soggiorno che tuttavia non avevano con sé ( e per questo, nei loro confronti, è scatta una denuncia). Hanno detto di essere di ritorno da una festa. Tutti sono risultati ospiti di centri di accoglienza disseminati tra Cardano al Campo, Sora, Rovigo e Lucca.

Completamente irregolari invece tutti gli altri, tra i quali i quattro minorenni di età compresa tra i 7 e i 17 anni. Gli agenti del comando di via Marsala si sono organizzati con un mini van e hanno accompagnato tutti i presenti all’ufficio immigrazione della questura di Milano per le pratiche di rimpatrio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA