A Monza un laboratorio cinese di false maglie dei campioni di calcio: c’erano anche clandestini
Alcuni dei capi sequestrati

A Monza un laboratorio cinese di false maglie dei campioni di calcio: c’erano anche clandestini

La Guardia di Finanza di Treviglio scova a Monza un laboratorio di false maglie e divise dei campioni di calcio. Nella ditta 23 letti in 70 metri quadrati, c’erano anche lavoratori clandestini.

La Guardia di finanza di Treviglio scova un laboratorio clandestino di abbigliamento sportivo a Monza. Con 23 letti stipati in 70 metri quadrati per i lavoratori, alcuni dei quali risultati clandestini: fabbricavano false maglie, tute, pantaloni e sciarpe delle più note squadre di calcio italiane e internazionali, incluso il nome dei calciatori stampato sulle spalle.

Tutto è iniziato da un furgone fermato e controllato in provincia di Bergamo, condotto da alcune persone di nazionalità cinese: a bordo le fiamme gialle hanno trovato merce contraffatta. I finanzieri attraverso l’esame dei documenti di trasporto sono risaliti a due imprese bergamasche che avevano ceduto i capi in conto lavorazione alla ditta individuale intestata ad uno dei cittadini di nazionalità cinese controllati.

Quella ditta si trova a Monza: un laboratorio e un appartamento attaccati. Lì le fiamme gialle hanno identificato 15 persone di nazionalità cinese, quattro delle quali in Italia irregolarmente. Non basta: lo stato di degrado e le scadenti condizioni igieniche dei locali hanno spinto la Finanza a chiedere l’intervento anche dell’Ats monzese per la verifica degli aspetti inerenti la prevenzione e la sicurezza degli ambienti di lavoro.

In tutto sono stati sequestrati 400 capi d’abbigliamento, sono state denunciate tre persone per l’ipotesi di reato di contraffazione, alterazione e uso di marchi o segni distintivi, i quattro clandestini sono stati invece denunciati per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e accompagnati alla Questura di Milano per l’avvio della procedura di espulsione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare