A Monza e Desio in campo le squadre del Csi che danno spazio anche ai disabili
Il Desiano, una delle squadre partecipanti

A Monza e Desio in campo le squadre del Csi che danno spazio anche ai disabili

A Monza e Desio le prime partite del torneo integrato ideato dal Csi. Ci giocano 5 persone normodotate e 3 giocatori con disabilità. Ecco come sono andate le prime partite

Erano stati presentati nel corso del mese di ottobre i tre Football Club in capo a TikiTaka – Equiliberi di essere e tutte e tre le squadre sono scese in campo per dimostrare che il calcio, se integrato, è ancora più bello e divertente. TikiTaka Football Club Ascot Triante, TikiTaka Football Club Equipe 2000 e TikiTaka Football Club Desiano CSD sono le tre squadre che l’altra domenica hanno dato prova di grande impegno e tenacia giocando due importanti match di calcio: le prime due infatti si sono scontrate direttamente a Monza con quello che si potrebbe chiamare “primo Derby TikiTaka” e che ha visto vincere TikiTaka Equipe 2000 con un 1 a 0 contro il TikiTaka Ascot Triante, mentre TikiTaka Desiano ha battuto il Bresso 2 a 1 in una normale sfida di campionato giocata in casa.

Le squadre del primo derby Tiki Taka

Le squadre del primo derby Tiki Taka

Due partite che non rimarranno isolate, in quanto i tre Football Club sono entrati a far parte del Campionato ufficiale CSI di calcio integrato: un torneo iniziato a fine ottobre, al quale stanno partecipando dieci squadre formate da 5 persone normodotate e 3 giocatori con disabilità, con allenamenti che coinvolgono in totale circa 10 persone con disabilità.

L’impegno di TikiTaka – Equiliberi di essere nel dare vita a questa grande opportunità di svago ad una serie di persone con disabilità nasce dalla concretizzazione di due LABoratori territoriali nati con l’obiettivo di attivare nuove opportunità per vivere un tempo libero di qualità e sviluppare nuove occasioni per migliorare la vivibilità di un quartiere cittadino. L’obiettivo, è stato quello di coinvolgere tutte le persone del quartiere accomunate dalla passione per lo sport e dalla voglia di divertirsi in un progetto dal forte valore sociale al fine di perseguire il fine ultimo delle attività di TikiTaka: creare una comunità capace di credere nel valore sociale delle persone con disabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA