A Ceriano il sindaco  Cattaneo per una settimana farà il contadino per i propri concittadini
Il sindaco Dante Cattaneo

A Ceriano il sindaco Cattaneo per una settimana farà il contadino per i propri concittadini

Per il sesto anno consecutivo, il sindaco Dante Cattaneo rilancia l’operazione “Mettiamoci la faccia”. Per una settimana si metterà a disposizione per aiutare i proprietari di orti, campi agricoli e frutteti a coltivarli e curarli.

Per il sesto anno consecutivo, il sindaco Dante Cattaneo rilancia l’operazione “Mettiamoci la faccia”, impegno dietro il quale sono state promosse iniziative inedite, accomunate dall’obiettivo di avvicinare la gestione dell’amministrazione pubblica ai cittadini. Per una settimana si metterà a disposizione per aiutare i proprietari di orti, campi agricoli e frutteti a coltivarli e curarli.

«Dopo aver lanciato gli incontri serali di rione, con quattro seggiole improvvisate e la luce di un lampione per affrontare problemi e segnalazioni dei residenti, dopo essere stato ospite dei cittadini che lo invitavano, per una chiacchierata a tavola, con l’impegno di lavare i piatti a fine pasto, dopo avere affiancato i volontari che si occupano di sfalcio dell’erba e manutenzione delle aiuole, dopo avere lanciato il “casting” pubblico per la scelta di un nuovo assessore ed infine, l’anno scorso, aver girato diverse regioni in visita ai cerianesi nella loro terra d’origine, quest’anno Dante Cattaneo ha deciso di confermare quella che è ormai diventata una simpatica tradizione: la “trovata d’agosto” del sindaco» spiega il comunicato di lancio dell’iniziativa.

«Ho pensato di offrire il mio lavoro per condividere questa passione e per spronare i cerianesi a mantenere questa tradizione, per ascoltare e vivere in prima persona i loro problemi, le loro difficoltà, ma anche i loro suggerimenti e le loro aspirazioni, dalle quali credo si possano trarre indicazioni importanti. Desidero valorizzare questa particolare attività dei nostri nonni perché credo che saper lavorare la terra sia importante per toccare con mano quanto possa essere generosa se accudita con cura e passione. Anche se, soprattutto in questo periodo di caldo, in particolare per le persone anziane può essere particolarmente faticoso. Ecco allora che voglio mettermi a disposizione e voglio affrontare questo impegno in maniera seria e con grande umiltà: non ho competenze specifiche in questo campo, ma mi metto in gioco, ad un patto. Per ogni giornata di lavoro chiederò un compenso in natura: una cassetta di frutta e ortaggi che consegnerò a famiglie in difficoltà, su segnalazione dei nostri servizi sociali. Sono convinto che anche questa esperienza, come tutte quelle precedenti raccolte sotto il nome “Mettiamoci la faccia”, possa innescare un circolo virtuoso, su vari fronti. Intanto mi auguro che si possano meglio conoscere e valorizzare gli orti, i campi e chi dedica il suo tempo libero alla terra e ne salvaguardano l’esistenza, garantendoci un ambiente sano e salutare, poiché così i nostri nonni sapevano cosa mangiavano e riuscivano anche a risparmiare».

Le famiglie interessate a questa iniziativa, possono segnalare la loro disponibilità ad accogliere il “sindaco contadino” per una giornata di lavoro, scrivendo in Comune a segreteria@ceriano-laghetto.org o telefonando al n. 0296661320 dalle 8.00 alle 14.00 da lunedì a venerdì.

Le famiglie invece che riceveranno i frutti del lavoro del sindaco sono quelle già in carico ai servizi sociali, ma se qualcuno volesse segnalare qualche altra situazione di bisogno può farlo scrivendo a: sociale@ceriano-laghetto.org, oppure recandosi direttamente presso l’Ufficio servizi alla persona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare