55 ragazzi dell’Ac al campo di volontariato In giro per Monza per lavorare “aggratis”
All’oratorio San Carlo di Monza la base del campo: c’è chi si occupa della cucina per tutti

55 ragazzi dell’Ac al campo di volontariato In giro per Monza per lavorare “aggratis”

Da settimane i posti disponibili sono sold out per la proposta di impegno di una settimana dell’Azione cattolica studenti ambrosiana. I giovani saranno impegnati sino al primo settembre alla casa di riposo Bellani con gli anziani ma anche ad imbiancare due asili del centro, al parco e con i disabili.

Un’onda di generosità, allegria e vitalità sta per invadere Monza. Per una settimana mani sporche per ripulire, vestiti colorati dalla vernice usata per imbiancare, un piatto di pasta da condividere e nuove amicizie saranno gli ingredienti della vita comunitaria proposta con il campo di volontariato dell’Azione cattolica studenti ambrosiana, con base all’oratorio San Carlo. Da settimane i posti disponibili sono sold out. Segno della bellezza dell’iniziativa che ormai da diversi anni prende corpo in città alla fine di agosto. Un’esperienza in cui vivere la semplicità, l’impegno per l’altro, la bellezza di “sporcarsi” le mani, l’intensità di momenti di preghiera, lectio, Santa Messa e la vivacità del confronto con altri ragazzi. L’obiettivo della proposta è quello di educare ed educarsi all’impegno per l’altro. E nel frattempo i ragazzi saranno chiamati a collaborare con diverse realtà del territorio e dare una mano con lavori di imbiancatura e potatura o per fare compagnia agli anziani. Dai 14 ai 19 anni, gli studenti circoleranno in città in sella alle loro biciclette.

55 gli ospiti del campo, seguiti da 11 responsabili (quattro seminaristi) e dall’assistente don Luca Ciotti dal 26 agosto al primo settembre. Campo base in oratorio: una sistemazione semplice per scoprire il bello della gratuità. Dal lunedì al giovedì quasi tutti i ragazzi saranno impegnati in esperienze di volontariato alla Casa di riposo Bellani, al parco di Monza, con i ragazzi disabili della cooperativa Lambro, a imbiancare un asilo nido a Triante e nel centro di monza, in attività con i migranti di via XX Settembre (dove verrà realizzato anche un murales) e al Centro di aggregazione giovanile Antonia Vita, negli spazi del Carrobiolo.

Ospiti a San Carlo, i ragazzi non mancheranno di cimentarsi in lavori di imbiancatura e sistemazione anche di quegli spazi. Altri si occuperanno delle pulizie quotidiane e di preparare la cena. Il 30 agosto, dalle 19.30, ecco la proposta, aperta a tutti coloro che vorranno partecipare, della festa Aggratis, una grande salamellata in amicizia. Domenica 27 , invece, gli studenti saranno presenti con alcuni banchetti sul sagrato delle chiese monzesi con la vendita di prodotti equo solidale. I fondi ricavati dai due eventi saranno devoluti per il progetto di solidarietà scelto quest’anno. Si tratta di “Tiki Taka”, percorso di inclusione sociale con laboratori di co-progettazione dedicati alle persone con disabilità, condiviso anche dalla cooperativa Novomillennio. n 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare