Giovedì 08 aprile 2010

Barba e capelli, un rito maschile?
A Monza no, li fa una donna

Monza - «Nella tradizione un'innovazione, mantenendo la cura per i particolari che ci ha caratterizzato da sempre». Con questo intento il parrucchiere Francesco Messina di via Carlo Alberto ha proposta l'ultima delle sue novità: la barba, ovviamente tradizionale, fatta da una donna. Dall'inizio del mese nel negozio a due passi dall'arengario lavora Adele Valenza, unica donna “barbiere” della città, una delle poche in tutta Italia, come conferma Fabrizio Messina, uno dei due figli del fondatore Francesco. «Adele la conosciamo fina da quando era una ragazzina e andava a lezione da mio padre (Francesco Messina è stato presidente della scuola di acconciature di Monza). È stato lui a insegnarle non solo a tagliare i capelli ma anche a fare la barba secondo il sistema antico, con il panno caldo e l'uso di lozioni e profumi», spiega Messina.

Dopo un primo momento di curiosità i signori clienti si sono subito lasciati conquistare dalla novità tutta in rosa. «Le donne sono molto più delicate, un massaggio sul viso fatto dalle mani di una signora e decisamente più piacevole rispetto a quello che può fare un barbiere maschio. Per i nostri clienti la barba è un momento di relax, una pausa dalla frenesia della vita quotidiana. Si siedono sulla poltrona e si lasciano coccolare. Nel nostro salone fare la barba ritorna ad essere un momento di cura dell'uomo, del suo benessere», continua Fabrizio Messina. Un impegno e una professionalità che sono stati riconosciuti anche dalla Regione Lombardia, che ha recentemente conferito al parrucchiere Messina la qualifica di negozio storico.

«Siamo stati gli unici artigiani parrucchieri a Monza ad averla ricevuta», precisa Messina. Dopo aver lavorato nel negozio del padre Adele ha acconciato per un po' le chiome delle signore, senza mai scordare la tecnica appresa dal suo maestro. «Avevo 16 anni quando Francesco Messina mi ha insegnato il mestiere - racconta -. È stato lui a spiegarmi trucchi e segreti della nostra professione. Mi ha sempre detto anche che il taglio da uomo è più completo e rifinito, e che se fossi riuscita a specializzarmi in quello poi non avrei avuto difficoltà a tagliare i capelli anche alle donne. E infatti così è stato». Radiosa e sorridente, con il caschetto biondo che incornicia il viso luminoso, Adele ora lavora fianco a fianco con Ciro Coppola, al salone Messina da quattro anni, che taglia barba e capelli dall'età di 12, da quando ha iniziato come ragazzo di bottega nella sua Napoli.
S. Val.

d.perego

© riproduzione riservata